Il fatto

Fresco fresco è arrivato l’annuale report della BCE in merito al ruolo internazionale dell’Euro (1). Nel 2020, così come espresso dalle foreword firmate Christine Lagarde, ben poco sembra essere cambiato per la nostra valuta di riferimento, nonostante gli effetti della pandemia e il blocco del commercio internazionale. Ma ciò che complessivamente emerge è ben visibile dal grafico sottostante. Il dollaro rimane la valuta di riferimento sotto tutti gli aspetti: è la principale valuta di riserva, quella maggiormente usata per denominare debito e prestiti internazionali, quella più scambiata sul Forex, quella più usata per effettuare pagamenti. In seconda posizione, ma molto distante, troviamo l’euro. Il renmimbi ha ancora tanta strada da fare.

Il commento

Attenzione a fare previsioni sul valore del dollaro o a considerarlo in decadenza. Il coltello dalla parte del manico lo ha ancora l’America e ciò che decide la FED può avere risvolti importanti sul resto del mondo. Nel grafico non vedo il Bitcoin.

Articolo precedente

Articolo successivo

Vendita opere d'arte all'estero. Trattamento fiscale. Altre normative regolatrici.