“Dario Fabbri, dotto ed eloquente esperto di geopo- litica recentemente catapultato alle luci della ribalta dalle vicende belliche, riporta in un suo intervento al Festival di Limes 2021 (1) un curioso aneddoto in merito al ricorrente luogo comune che vedrebbe gli americani considerati “scemi” (o perlomeno lenti) da un punto di vista strategico-militare: “… una volta Mitterand lo fece notare a Reagan, che al termine dell’incontro spiegò come fosse molto divertente che gli europei pensassero che gli americani sono scemi…. Lasciateglielo credere” fu il suo commento. Ora, io di geopolitica non ne capisco nulla. Ma per quel poco che so di finanza (che magari non è nem- meno tanto lontana dalla geopolitica) penso di poter lecitamente asserire che, almeno in questo ambito, gli americani proprio scemi non lo sono. Eppure….”

Collegamenti:

  1. https://www.youtube.com/watch?v=q9hEMAVHcIE
  2. https://www.amazon.it/Predators-Ball-Junk-Raiders-Staked/dp/0140120904
  3. https://www.investopedia.com/articles/exchangetradedfunds/12/brief-history-exchange-traded-funds.asp
  4. https://www.contemplata.it/2021/06/siete-pronti-alletf-che-verra/
  5. https://www.investmentnews.com/pelosis-portfolio-performance-now-wrapped-in-an-etf-218304
  6. https://web-assets.bcg.com/79/bf/d1d361854084a9624a0cbce3bf07/bcg-global-asset-management-2021-jul-2021.pdf
  7. https://esgclarity.com/morningstar-drops-sustainable-tag-from-1200-funds/
Articolo precedente

Di quanto possono scendere i mercati?

Articolo successivo

Blockchain: il ruolo delle DLT nella Digital Transformation del settore bancario e della Corporate Governance