“La lotta tra gestione attiva e gestione passiva non è mai stata così acerrima come negli ultimi tempi. Abbiamo già assistito, ed abbiamo già riportato di non pochi sconfinamenti da una parte all’altra del campo di battaglia. Da un lato, gli ETF smart beta hanno eroicamente varcato la trincea per avventu- rarsi in campo nemico alla ricerca di alpha; dall’al- tro, i gestori attivi si sono introdotti come spie nelle retrovie degli avversari travestendosi da ETFA (1). I colpi ad effetto e le rappresaglie sono all’ordine del giorno (2), e lo scontro finale appare sempre più vicino. Gli asset manager tradizionali si tro- vano di fronte ad una vera e propria scelta esisten- ziale: soccombere alla logica low cost degli ETF o rispondere con un contrattacco definitivo?”

Collegamenti:

  1. https://www.contemplata.it/2021/04/etfa-la-superlega-della-finanza/
  2. https://www.contemplata.it/2021/06/siete-pronti-alletf-che-verra/
  3. https://www.bloomberg.com/news/articles/2021-12-06/wall-street-giants-bet-on-direct-indexing-to-take-on-etfs-and-mutual-funds
  4. https://www.contemplata.it/2020/09/cosa-ce-dentro-un-indice-azionario/
Articolo precedente

Investire sulle aziende petrolifere con la protezione di un certificato. Poco green ma da non scartare

Articolo successivo

La Fed sostiene i mercati?