Il Governo britannico ha presentato ieri il white paperThe United Kingdom’s exit from and new partnership with the European Union“, un piano di 77 pagine che presenta i punti chiave di una Brexit calmierata. Il documento ribadisce, infatti, i 12 punti prioritari che Theresa May ha esposto nel suo discorso del 17 gennaio alla Lancaster House; si tratta dei principi che guideranno l’esecutivo nel processo di uscita dall’UE, nel rispetto della volontà popolare espressa con il referendum dello scorso 23 giugno.

Registrati per leggere il documento originale in versione integrale.

Devi essere loggato per visualizzare questo contenuto. Se non ti sei ancora registrato puoi farlo gratuitamente in pochi secondi - Registrati

I 12 punti chiave del piano per la brexit:

1. Fornire certezze e chiarezza
2. Riottenere l’autonomia legislativa
3. Rafforzare i rapporti con l’UE tramitecon un accordo che funzioni per tutti gli stati dell’UK
4. Proteggere i legami con l’Irlanda e mantenere la Common Travel Area
5. Controllare il numero di immigrati
6. Garantire lo status dei cittadini UE che già vivono nel Regno Unito e quello dei cittadini brittannici che già vivono nei Paesi dell’UE
7. Proteggere i diritti dei lavoratori
8. Trovare una nuova partnership strategica con l’Ue: questo comprende un accordo di libero scambio di ampia portata e un nuovo accordo doganale reciprocamente vantaggioso
9. Garantire nuovi accordi commerciali con altri Paesi
10. Garantire che il Regno Unito resti il miglior luogo per la scienza e l’innovazione
11. Cooperare nella lotta contro il crimine e il terrorismo
12. Portare a termine un’uscita armoniosa e ordinata dall’Unione europea

Articolo precedente

Articolo successivo

Volatilità: cos'è e come si calcola